Cosa sono i “toni di bianco” e come si misurano?

Il dentista usa una scala colori per determinare il colore dei denti. Questa scala colori rappresenta i colori naturali dei denti suddividendoli per tonalità (A-D) ed intensità (1-4).
Per gli sbiancamenti la scala colori viene riorganizzata dalla tonalità più scura (C4) a quella più chiara (B1).
Vita and Vitapan sono marchi registrati da Vita Zahnfabrik, AG, Germany.
Pertanto se con uno sbiancamento ad esempio si passa da una tonalità A 3,5 a un A1 significa che i denti si sono sbiancati di 10 tonalità.

Recentemente con l’evoluzione degli sbiancamenti dentali professionali si sono raggiunte delle tonalità di bianco più bianche di B1, per cui sono state introdotte delle scale colori che comprendono, oltre alle 16 naturali della scala VITA Classic, altri 3 toni di bianco.

Esistono scale colori sviluppate appositamente per lo sbiancamento negli USA, da dove provengono molti dei trattamenti sbiancanti tradizionali. Queste scale colori hanno 29 tonalità e non sono paragonabili alla scala VITA Classic usata in Europa.
Quando si parla di toni di sbiancamento sarebbe opportuno capire qual è la scala colori di riferimento.

Leggi tutte le domande e risposte